Naples London and back

Primary tabs

Sorry: english translation is not available yet.

Cari ragazzi, sono un vecchio motociclista, tanti anni fa a bordo di uno Zigolo (moto guzzi) girai mezza Italia, dopo alcuni anni, esattamente nel 1974 comprai una Honda 350 four, per me fu una gioia immensa perchè a quell'epoca era una moto piccolina ma vista da molti con simpatia.

Mia moglie ed Io c'imbarcammo per  la Sicilia, girammo l'isola con tanto entusiasmo, senza tralasciare nessun posto, l'isola era  molto bella e per noi fu un'esperienza positiva, difatti, sono trascorsi ancora tanti anni (quasi 35 anni)... il lupo perde il pelo ma non il vizio!

Quest'anno ad aprile decidemmo d'intraprendere un viaggio abbastanza lungo, in parole povere da Napoli a Londra, da veri bikers, ci attrezzammo per benino con tenda e sacchi a pelo così con la disapprovazione di nostro figlio partimmo, però era molto contenta nostra figlia che vive a Londra... L'unica cosa, siccome stava frequentemente in contatto con noi, dovemmo far fare l'impianto di accendino ed utilizzando un apparecchio di trasformazione da 12w a 220w, in modo che oltre a ricaricare il telefonino, avevamo la luce di notte, la radio-tv ed il frigo. In un campeggio nei pressi del Frejus dei campeggiatori dubitavano sul nostro mezzo di locomozione, erano convinti che avevamo un camper e non una moto.

Lungo il percorso francese tante volte incrociammo comitive di motociclisti, ci veniva voglia di seguirli, ma avevamo presi impegni con nostra figlia e non potevamo mancare, dopo circa una giornata di viaggio giungemmo a Calais, preferimmo imbarcarci  senza prendere il tunnel, la passeggiata fu molto bella, all'arrivo in Dover era quasi notte, molto difficile a trovare campeggi, ci dirigemmo sulla banchina dove sono attraccate le imbarcazioni da diporto, in uno spiazzale vedemmo parcheggiati 5 o 6 campers, subito facemmo amicizia e da buon napoletani con la faccia tosta, chiedemmo  se potevamo sistemarci vicino a loro "montando" la tenda abusivamente tra i loro campers, inoltre, dicemmo a loro che erano inglesi, di essere molto contenti di visitare l'Inghilterra in specialmodo Londra, subito si aprì un varco, dopo aver montato la tenda fraternizzammo, organizzando una bella cenetta tutta italiana, facemmo in tempo ad andare in un Supermercato, mia moglie riuscì a trovare delle cose italianissime e con il suo saper fare, usufruendo della cucina di un camper e del mio aiuto, preparammo tante cose buone, incominciando da un buon pasta e ceci prettamente meridionale (asciutto) per secondo tante salcicce con verdura, non contenti per finire spicchi di frittatine di spaghetti che al momento della cottura fu aggiunto tutto il sughetto delle salcicce, una cosa spettacolare, gli inglesi ci volevano convincere a seguirli in Olanda, ma inutilmente, noi avevamo la nostra piccolina che ci stava aspettando a Londra.

Verso mezzogiorno sistemammo il tutto sulla moto e con molta attenzione ci  dirigemmo sull'autostrada, mia moglie continuamente mi ricordava di fare attenzione, "STAI SULLA SINISTRA, SORPASSA A DESTRA", comunque dopo tante peripezie un pò per il senso di marcia, un pò per trovare l'indirizzo di nostra figlia, un pò per la lingua, mastichiamo la lingua inglese, ma gli inglesi hanno una cattiva abitudine, ti aiutano raramente, non sono comprensivi, pensano che un viaggiatore prima di intraprendere un viaggio dovrebbe trascorrere tre mesi ad Oxford.

Finalmente a casa della nostra piccolina, lei ancora con la divisa della nostra cara compagnia di bandiera, si preoccupò immediatamente di farci sistemare la moto. Dopo tantissimi kilometri ci meritammo una bella dormita in un lettone con il piumone, via la tenda.

Il giorno successivo (sabato) liberammo la moto di tutto, una bella  spruzzata di acqua e sapone, noi freschi freschi, ci dirigemmo al mitico ritrovo "ACE CAFE LONDON" quella giornata purtroppo non era dedicata alla "Honda Bike Day" ma "Triunph Bike Day", ma per noi inaspettatamente fu un "TRIUNPH DAY" perchè vuoi la nostra provenienza, vuoi la mia età (mia moglie è molto più giovane) avemmo un trionfo sotto tutti gli aspetti. Dovemmo rispondere a mille domande, tutte inerenti ai motociclisti naturalmente, per tutta la mattinata fino a pomeriggio inoltrato tutti nel piazzale antistante il ritrovo, arrivavano continuamente moto bellissime.

In serata  organizzarono una gran cena nel locale, naturalmente era per il "Triunph Bike Day" ma il proprietario dell'Ace Cafe l'amico Mark Wilsmore colse l'occasione per invitarci a cena e farci terminare la giornata in una maniera veramente speciale. In occasione della cena avemmo il piacere di conoscere anche la moglie di Mark la nostra amichissima Linda, tutta la serata a disposizione.

Una bellissima esperienza, dai primissimi kilometri fino all'Ace Cafè, ve lo consiglio, se avete l'opportunità di partire, fatelo, è bellissimo.

Adesso Vi abbraccio.

Un salutone da Renato (Shadow44) e Vanda.

Comments

(1/17/2009, 12:06)

Non siamo giovanissimi (blast e moglie) ma ci piacerebbe fare un'esperienza del genere purtroppo figli ancora bisognosi di noi rimanderemo a poi. io moglie invidiosa di voi lascerei tutto adesso per scappare e andare in giro con la moto di blast.

(2/1/2009, 17:40)
naples-london-and-back-197-9045

Beato voi, e un mio sogno spero prestodi realizarlo....

(2/22/2009, 11:39)

Dobbiamo viaggiare,questo per mè è diventata la vera essenza della moto,logicamente anche tutto il resto,ma esperienze come la vostra sono da fare assolutamente(se si può) ancora complimenti "ragazzi" !!

(2/27/2009, 21:00)
naples-london-and-back-197-9200

Che famiglia, che coppia, siete un passo avanti!!

(3/29/2009, 12:48)
naples-london-and-back-197-9267

E' un sogno

(4/3/2009, 23:15)

Che bellezza mammamia, io morirei per una cosa del genere, spero al più presto di fare un bel viaggione in dragstar con la mia futura moglie, lei sa già che io ho questo desiderio, la moto le fà un pò male alla schienza,, ma mi vuole troppo bene per dirmi di no forza napoli e tutti i bikers del mondo , i soldi meglio spesi so sempre quelli a viaggi!!!!!!1 Soprattutto in moto

AxN avatar AxN

(4/17/2009, 20:31)
naples-london-and-back-197-9360

Londra è Londra...

(6/3/2009, 14:25)
naples-london-and-back-197-9422

È questo il vero spirito che dovrebbero avere tutti i motociclisti, mi congratulo con voi siete stati grandi!

(8/27/2009, 10:07)

Mamma mia bravissimi

(10/2/2009, 20:18)
naples-london-and-back-197-10418

Liberi di andare!!!

(10/13/2009, 0:49)
naples-london-and-back-197-10442

Grandissimi!!!!!

(11/30/2009, 15:01)
naples-london-and-back-197-10641

Bella esperienza

(12/1/2009, 0:35)
naples-london-and-back-197-10662

Cosi si fa bravi

(1/17/2010, 22:33)

Bravi sprero di convincere mia moglie e realizzare il mio sogno

(1/23/2010, 11:39)
naples-london-and-back-197-10776

Mi piacerebbe anche a me ripartire come in gioventù con la mia signora....ma aimè....Bravi
Brummmmm

(4/7/2010, 18:27)
naples-london-and-back-197-11106

Un sogno

(5/24/2010, 16:20)
naples-london-and-back-197-11203

Siete due grandissimi!!!!bravi gran bel viaggio

(6/6/2011, 10:01)

Anch'io nn sono più tanto giovane e la moglie brontola sempre quando parto per dei reisen....

Bellissima avventura raccontata con gusto e dolcezza....noi italiani sappiamo distinguerci sempre.....pasta e ceci.....che figo____ ^_^!
Complimenti per questo racconto, ciao e buon proseguimento del...."viaggio"_____wooff...wooff...kanekorso

(11/27/2012, 15:27)
naples-london-and-back-197-12381

8

(11/27/2012, 17:51)
naples-london-and-back-197-12423

8

(12/1/2012, 14:24)
naples-london-and-back-197-12461

8

(12/6/2012, 21:52)
naples-london-and-back-197-12511

Trapani e ritorno in traghetto da palermo per napoli e dopo a casa 1600 km di puro godimento

(12/21/2012, 20:26)
naples-london-and-back-197-12577

8

(12/30/2012, 13:18)
naples-london-and-back-197-12600

8

(1/12/2013, 15:14)
naples-london-and-back-197-12785

7

(9/26/2013, 12:37)
naples-london-and-back-197-13224

QUESTE SI' CHE SONO ESPERIENZE.........